Affinamento in legno 

Durante i processi di affinamento o invecchiamento il vino subisce una lenta trasformazione: acquisisce morbidezza, struttura, limpidezza, gli aromi ed i profumi evolvono.

Ne esce un prodotto maturo, che è pronto ad affrontare anche molti anni di vita e, anzi, col tempo può ancora migliorare.

Il legno fa parte dell’antica storia del vino: nel passato (e ancor oggi) era utilizzato in diverse fasi, dalla vinificazione fino al trasporto.

Allora non si sapeva cosa succedeva, ma già s’intuiva che il legno non era un semplice contenitore neutro, ma interagiva con il vino.
Si capiva che il vino che sostava in legno per un po’ di tempo cambiava le sue caratteristiche e, soprattutto, non doveva essere necessariamente consumato entro pochi mesi dalla vinificazione, ma poteva essere conservato più a lungo.
Gli studi dell’ultimo secolo hanno dato una spiegazione scientifica a tutto ciò, aiutandoci anche a capire come far sì che avvengano solo le trasformazioni positive ed evitare quelle negative.

1. Scelta del tipo di legno

2. Scelta della tostatura

3. Personalizzazione delle vostre barrique

4. Barriques per vinificazione

Condividi su

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Copyright ©2020 www.enoservicesicilia.it
f t g m

  Commerciale Enoservice srl
  Via Vincenzo Florio, 3 - 91025 Marsala (TP)
  Tel. +39 0923 999040 - Fax +39 0923 999048
  Partita I.V.A. 01895720819
  E-mail: info@enoservicesicilia.it

  Cookie e Policy Privacy

 

Newsletter

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione